• Retail
  • Hospitality
  • Residential
  • office
/ Henry Cotton’s / EUROPA / RETAIL / HEART
mail
pdf
stampa
From:


To:


Henry Cotton’s

Corso Venezia, Milano
2010 / EUROPA / RETAIL / HEART

Un monomarca dalla forte personalità che richiama distintamente il positioning Best of British di Henry Cotton’s. Progettato dallo studio londinese Anouska Hempel Design, lo store di 400 mq si sviluppa su tre livelli collegati fra loro da una suggestiva scala circolare che racchiude il vano ascensore, anch’esso circolare in cristallo.

Gli arredi su misura realizzati da Essequattro si affiancano ad accessori vintage come bauli da viaggio in pelle e casse in metallo lucido cromato e decorato che fungono da espositori.

 

 

 

HEART

La scelta dei materiali è coerente con il desiderio di enfatizzare lo stile peculiarmente british che caratterizza la marca. Si va dalle pelli selezionate ai tessuti in stile inglese, dai legni antichi utilizzati per i pavimenti agli accessori provenienti dalla tradizionale Inghilterra. Tra questi ultimi spicca una coppia di remi, disegnata appositamente e realizzata seguendo i dettami dell’importante esperienza remiera italiana.

Nell’atrio, dominato da un insolito ascensore a forma di mongolfiera, i manichini perfettamente abbigliati sembrano riprodurre scene di vita quotidiana. Completano lo scenario in perfetto stile Henry Cotton’s for ladies and gentlemen un pianoforte d’epoca, una toelette Déco e nicchie decorate.

 

BODY

Opere murarie, cartongessi, impianti illuminazione e condizionamento, strutture metalliche che costituiscono la base di ancoraggio di tutto l’arredo.

Il negozio su 3 piani, particolare struttura delle scale che “contengono” il vano ascensore.  

 

CONCEPT

Ogni minimo particolare è stato studiato per esprimere la brand personality di Henry Cotton’s, che deve il suo nome e il suo riferimento stilistico all’omonimo golfista del Cheshire.

Non mancano quindi dettagli come bastoni da hockey, sacchi e guantoni da boxe, mazze da cricket e remi da barca appesi alle pareti per restituire l’atmosfera che si respira negli esclusivi club di Oxford e Cambridge. Questo mood è reso ancora più vivido dall’impiego di materiali caldi, vissuti e naturali, quali rovere invecchiato, mattoncini di terracotta, teak, ardesia e pietra.